Aeroporti

Per arrivare in Spagna dall’Italia ci sono diverse possibilità. C’è chi parte all’avventura in autobus o treno facendo scali in Francia o in Germania. Questa è senza dubbio una opzione che le persone che hanno pochi giorni di vacanza e vogliono visitare il Paese nel più breve tempo possibile non possono permettersi, anche se offre interessanti opportunità di fare soste e gite nelle località che si trovano sulla via dell’andata o del ritorno.

Arrivare in Spagna in macchina è abbastanza semplice, anche se possono essere necessari più giorni di viaggio. Se siete un gruppo di amici potete anche alternarvi alla guida ma sconsigliamo questa scelta ad una famiglia con bambini oppure ai vacanzieri alla ricerca di relax e pace.

Il modo più veloce e, spesso, economico per raggiungere la Spagna dall’Italia è l’aereo. I costi, soprattutto grazie alla presenza sul territorio spagnolo di molte compagnie aeree lo-cost, sono decisamente scesi negli ultimi anni e con l’aereo si può atterrare praticamente in ogni zona della Spagna senza troppi problemi.

Vediamo quali sono gli aeroporti della Spagna e quale meta scegliere per la vostra vacanza al sole.

Aeroporti in Spagna: quali sono e dove si trovano?

In totale in Spagna ci sono più di 47 aeroporti. Questi sono situati in modo da coprire con le loro rotte più o meno tutta la penisola iberica, nonché le isole che fanno parte del suo territorio, cioè le Canarie e le Baleari. Naturalmente molti di questi aeroporti sono di piccole dimensioni e dedicati ai soli voli interni.

Iniziamo citando, come ovvio, i 4 aeroporti più importanti in Spagna. Gli aeroporti principali della penisola iberica sono quello della Capitale Madrid (Madrid Barajas), quello principale di Barcellona, che copre tutte le tratte in Catalogna e nella Costa Brava, quello di Siviglia, che serve tutta la regione dell’Andalusia e il sud della Spagna, e quello di Bilbao, che si occupa dei Paesi Baschi e della zona a nord della Spagna.

Vanno menzionati anche gli aeroporti di Ibiza, che copre le Isole Baleari, e quello Palma di Maiorca, il principale per chi è diretto nelle Canarie. Ricordiamo, poi, che Barcellona è servita anche ad un aeroporto più piccolo, situato a Girona, dove fanno scalo la maggior parte delle compagnie low-cost, tra cui Ryanair.

Spagna: come raggiungere le località turistiche più gettonate

Abbiamo già citato i due aeroporti che servono Barcellona, una delle città spagnole più amate e frequentate dai turisti italiani. Raggiungerla è semplicissimo e ci vuole davvero poco tempo dalla nostra Penisola (a seconda di dove partite può essere di più o di meno).

Barcellona è servita da un moderno Aeroporto Internazionale, l’Aeroporto de El Prat, che oltre a coprire la splendida città spagnola fa da scalo anche per tutte le località turistiche più famose della Catalogna. L’Aeroporto di El Prat si trova nella zona sud-ovest della città di Barcellona, a poca distanza dal Porto (circa 3 km) e ad appena 18 km dal centro. Oltre ai voli interni verso le maggiori città spagnole, l’Aeroporto Internazionale di Barcellona ospita voli internazionali e continentali (tra cui molti verso l’Asia e gli Stati Uniti).

L’Aeroporto Internazionale di Barcellona è il secondo per grandezza ed importanza in Spagna dopo quello di MadridBarajas.

Negli ultimi anni ha riscosso un notevole successo, con relativo aumento dei voli e delle tratte coperte, l’Aeroporto di Barcellona Girona. Questo si trova a 12 km di distanza da Girona, una cittadina vicino a Barcellona dalla quale è facile raggiungere la patria di Gaudì. Nato nel 1965, fino a pochi anni fa Barcellona Girona era un aeroporto di minima importanza. Oggi il numero dei passeggeri che fanno scalo a Barcellona Girona ha raggiunto quota 3 milioni e mezzo. Il merito di questo inaspettato successo è senza dubbio delle compagnie aeree low-cost, soprattutto di Ryanair, che hanno scelto l’Aeroporto di Barcellona Girona come loro hub principale.

Merita una menzione anche il piccolo, ma molto attivo, aeroporto di Palma di Maiorca, o Aeropuerto Internacional de Son Sant Joan. Questo è situato a 8 km di distanza circa da Palma di Maiorca e gestisce un flusso di viaggiatori pari a 22 milioni di unità annue. Questi numeri lo hanno reso il terzo scalo per importanza della Spagna. Il picco di viaggiatori in arrivo a Palma di Maiorca si realizza durante l’estate e questo è anche il periodo dell’anno più trafficato per l’Aeroporto.

Veniamo, infine, all’aeroporto principale della Spagna, MadridBarajas. Situato a circa 16 km di distanza dal centro di Madrid, questo aeroporto è oggi il quinto più trafficato di tutta Europa: ha infatti raggiunto quota 45 milioni di passeggeri in un anno.

Oltre ad offrire voli verso le maggiori città spagnole ed europee, Madrid Barajas è il primo aeroporto europeo per quanto riguarda i voli verso il Centro e il Sud America. Un punto di forza dell’Aeroporto di Madrid Barajas è che è raggiunto dalla metropolitana, caratteristica che lo rende un aeroporto moderno, facile da raggiungere anche per chi si sposta con i mezzi pubblici.

Ovviamente in Spagna ci sono molti altri aeroporti, la maggior parte di piccole dimensioni o destinati all’arrivo di voli interni. Se siete in partenza per la Spagna optate per uno degli aeroporti appena menzionati, che coprono le principali tratte turistiche nel Paese. Prima di prenotare il volo assicuratevi di arrivare in un aeroporto che copra la regione giusta della Spagna: non prenotate per Madrid se la vostra meta è la Catalogna!

2 thoughts on “Aeroporti

  1. Olga 13 aprile 2016 at 18:27

    Ciao ho prenotato per spagna marebella qual è l’aeroporto più vicino come posso arrivare dà Italia grazie

  2. Luca 2 agosto 2016 at 11:42

    ciao Olga, il più vicino è Malaga, dista circa 60 km

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web